Chi siamo

Pura passione dal 1911. Benelli è tutto questo e molto altro. Tradizione, emozione ed innovazione divenute leggenda in una storia lunga più di cento anni, in cui si sono susseguiti modelli innovativi, tecnologia all’avanguardia, successi iridati e piloti di fama mondiale. Sportivi ma allo stesso tempo eleganti, i modelli Benelli sono nati per soddisfare ogni tipologia di guidatore, anche il più esigente, per garantirgli massimo piacere alla guida, confort, agilità e maneggevolezza, senza mai dimenticare l’attenzione ai consumi e al rispetto per l’ambiente. Questa è una sfida che Benelli si propone ogni giorno, primo obiettivo dell’intero gruppo.
Personalità da vendere. Una Benelli si riconosce al primo sguardo per le sue linee sinuose ed accattivanti, per il suo look inconfondibilmente sportivo. I più innovativi concetti di design sono garantiti e messi in pratica in tutti i modelli della casa pesarese, grazie all’esperienza del centro R&D , dove collaborano numerosi esperti. Benelli può inoltre contare anche su una rete distributiva capillare ed efficiente presente su tutto il territorio nazionale. Dal 2005, Benelli fa parte del gruppo industriale QJIAN JIANG, primo in Cina per dimensioni e capacità produttive nel settore delle 2 ruote. La produzione infatti si attesta su 1.200.000 veicoli l’anno impiegando 14.000 dipendenti all’interno di una fabbrica ultra moderna delle dimensioni di una città, situata a Wenling, a quasi 500km da Shangai.

La nostra storia

1911 ~ 1934

Sei fratelli, una storia sola. Sei uomini per una leggenda divenuta realtà. Era la primavera del 1911 quando Teresa Benelli, rimasta vedova, impiegò tutto il capitale di famiglia per realizzare un’officina meccanica e garantire così un’occupazione certa ai suoi sei figli, Giuseppe, Giovanni, Filippo, Francesco, Domenico e Antonio “Tonino” Benelli.

In principio era soltanto un garage di riparazioni, dove però venivano realizzati alcuni pezzi di ricambi per macchine e motocicli. Ma i sei fratelli Benelli avevano aspirazioni ben più grandi: costruire motociclette. E otto anni dopo, nel 1919, il primo motore venne alla luce: un due tempi di 75 cc che, però, applicato alla forcella anteriore di una bicicletta, non diede risultati soddisfacenti.

Nel dicembre del 1921 fece la sua comparsa la prima vera motocicletta Benelli: il “Velomotore”, una motoleggera di 98 cc a 2 tempi, presentata in due modelli Turismo e Sport (125 cc), cui fece seguito nel 1923 una versione di 147 cc. E proprio con un tipo più spinto di quest’ultima motocicletta, Tonino Benelli cominciò a cogliere quelle vittorie che faranno conoscere la Casa pesarese in tutta Europa.

Nel 1926 Giuseppe Benelli disegnò una nuova motocicletta con motore a 4 tempi di 175 cc, con distribuzione ad albero a camme in testa comandato da una originale “cascata di quattro ingranaggi” e prestazioni uguali o superiori a moto di maggior cilindrata, che permise innumerevoli trionfi a Tonino Benelli, Campione d’Italia nel 1927, 1928, 1930 e 1931.

L’incremento produttivo e il successo commerciale (la 175 venne realizzata in vari modelli sino al 1934, quando saranno presentate prima una 500 e poi una 250, sempre a 4 tempi) determinarono la necessità di ampliare la fabbrica, così nel 1932 i fratelli Benelli acquistarono i padiglioni della segheria Molaroni in viale Principe Amedeo, ora viale Mameli.

1940 ~ 1950

Due anni dopo, nel 1934 Benelli presentò due nuove moto da corsa: una 250 bialbero e una 500. Nel 1940 arrivò anche una 500 a valvole laterali ed una fantastica moto da corsa (una quattro cilindri fronte marcia con due alberi in testa e compressore che mai scenderà in pista) ma l’inizio del conflitto mondiale costrinse l’azienda a produrre unicamente modelli militari.

La Casa pesarese raggiunse in quegli anni l’apice del successo (vi lavorano circa 800 dipendenti) ma la seconda guerra mondiale distrusse tutto. Bombardamenti alleati e spoliazioni da parte dei tedeschi ridussero la grande fabbrica ad un cumulo di macerie e capannoni vuoti.

Ma i fratelli Benelli non si persero d’animo e, recuperati macchinari ed attrezzature, affidarono i primi lavori alla conversione civile di circa mille motociclette militari, principalmente inglesi, lasciate nei campi di battaglia dagli alleati. Il 1947 fu anche l’anno della ripresa dell’attività agonistica.

Il 1948 fu un anno fondamentale per la Casa pesarese: venne ingaggiato il pilota romagnolo Dario Ambrosini e il 14 ottobre i fratelli Benelli annunciarono la decisione di riprendere a costruire motociclette. I successi sportivi della rinata Benelli culminarono nel 1950 con la conquista, da parte di Ambrosini, del Campionato del Mondo della classe 250.

Alla fine degli anni ‘40 Giuseppe Benelli, a causa di insanabili divergenze con i fratelli, lasciò la Benelli. Nacquero così le motociclette Motobi, con il classico motore ad uovo a 2 e 4 tempi, di piccola e media cilindrata. Un successo commerciale e sportivo: oltre 1.000 vittorie nelle gare per moto derivate di serie negli anni cinquanta e sessanta.

1950 ~ 1980

L’attività produttiva della Benelli proseguì con la presentazione nel 1951 del Leoncino e, a decretarne il clamoroso successo di vendite, fu la conquista nel 1953 del primo Motogiro d’Italia con il bolognese Tartarini.

Nel 1961 la Casa pesarese celebrò il suo primo cinquantenario di vita e l’anno seguente, per meglio fronteggiare la sopraggiunta crisi dell’industria motociclistica, si arrivò alla fusione dei due marchi Benelli e Motobi. Furono gli anni eroici delle molte vittorie dapprima con Grassetti, quindi con Provini e Pasolini della 250 quattro cilindri, sino alla conquista del secondo titolo iridato, nel 1969, con il pilota australiano Kelvin Carruthers.

Una vasta gamma di modelli caratterizzò, negli anni sessanta, la produzione Benelli- Motobi: dai ciclomotori alla Tornado, maximoto bicilindrica di 650 cc, l’ultima originale creazione Benelli. Nel 1972, infatti, la Casa pesarese venne acquisita dall’imprenditore argentino Alejandro De Tomaso. La nuova proprietà rilanciò e ampliò la gamma dei modelli presentando una serie di motociclette pluricilindriche di varia cilindrata, sino ad una prestigiosa sei cilindri di 750 cc (prima motocicletta di serie a sei cilindri disponibile sul mercato) oltre a costruire un nuovo e moderno stabilimento.

La concorrenza giapponese divenne sempre più agguerrita e tecnicamente più avanzata. Il declino fu lento ma inesorabile. Nel 1988 per la Benelli arrivò l’agonia. A salvare la gloriosa Casa pesarese da un futuro incerto fu l’industriale pesarese Giancarlo Selci, titolare del gruppo Biesse, che la rilevò il 23 ottobre 1989. Si ripartì da zero puntando al settore ciclomotori con i modelli: Così, Devil, Scooty. Per la Benelli sembrò tornato il sereno, ma dopo i primi momenti di euforia il futuro divenne nuovamente incerto.

1988 ~ 2015

Nel 1995, a salire in sella alla Benelli fu quindi il gruppo Merloni di Fabriano che acquisì il pacchetto di maggioranza dello storico Marchio. Fu Andrea Merloni, il figlio di Vittorio, a prendere in mano le redini della nuova società ed il rilancio partì da uno scooter dall’estetica aggressiva: il 491. Di nuovo progetti ambiziosi e, dopo vari modelli di scooter, arrivarono anche le maximoto: la Tornado, una tre cilindri di 900 cc che scenderà anche in pista nella Superbike, e la TnT di 1130 cc sempre a tre cilindri. Ma ancora una volta i tempi felici si allontanarono e la Benelli entrò nuovamente in crisi.

Poi i nostri giorni. Nel dicembre 2005 la Benelli diviene proprietà del gruppo Q.J.. Vincitore del premio per l’industria motociclistica come esportatore dell’anno, Quianjiang è una corporation situata a Wenling dove 14mila persone producono ogni anno più di 1.200.000 veicoli a due ruote, e oltre due milioni di motori, in una fabbrica ultra moderna dalle dimensioni di una città.
Circa 670mila metri quadri coperti sono utilizzati per la produzione, che è oltretutto fornita di sofisticate macchine a controllo numerico per la lavorazione dei componenti importate da Germania, Italia e USA. Oltre alla produzione principale di moto e scooter, l’azienda, che ha un capitale di più di 750 milioni di dollari, ed è presente sul listino della borsa Cinese, sin dal 1999, produce anche quadricicli, bici elettriche, rasa erba, golf cart, generatori, pompe, e altre attrezzature per la cura del giardino.

Circa il 20% della sua produzione viene esportato oltre confine, America ed Europa incluse.

Quianjiang è inoltre focalizzata sulla qualità, avendo ricevuto il riconoscimento internazionale ISO 9001 certificato dal 1997.

Con l’entrata di nuovi capitali e la sinergia creatasi tra Italia e Cina, la Benelli Q.J. sta attualmente lavorando su molteplici progetti che rilancino sul mercato italiano ed internazionale la Casa pesarese. Nel 2011 la Benelli ha festeggiato con grande successo anche il suo primo centenario.


Timeline


Subscribe

Subscribe to our newsletter & stay updated

“La Sua privacy sul sito web di Benelli”

Il presente sito web è gestito da Benelli Q.J. S.r.l. (“Benelli”). Lo scopo principale di questo sito è quello di fornirle i Servizi che offriamo in relazione al nostro sito web.  Desideriamo che si senta al sicuro quando visita il nostro sito e ci impegniamo a tutelare la Sua privacy durante tali visite.

 

Prima di utilizzare e fornire informazioni attraverso questo sito, La invitiamo a leggere attentamente la Dichiarazione sulla privacy e la nostra Informativa sulla privacy e ad accettare i termini in essa contenuti.

La Sua decisione di fornire i suoi Dati Personali a Benelli è volontaria. Tuttavia, poiché la registrazione di un account personale e l'utilizzo dei Servizi necessitano di dati personali, non potrà utilizzare questo sito se non fornisce i suoi Dati Personali.

Quali informazioni raccogliamo?

I Dati Personali che raccogliamo presso di Lei possono includere il nome, l'indirizzo, l'indirizzo di posta elettronica, l'indirizzo IP e i dati relativi alle pagine a cui Lei accede e quando.

I Dati Personali possono includere:

 

  • I Dati Personali che Lei ci fornisce, quali il Suo indirizzo di posta elettronica e il Suo paese/la Sua regione; se utilizza il Suo account di social media per accedere o iscriversi a un account personale sul sito web Benelli, anche qualsiasi informazione di pubblico dominio associata al Suo account di social media può essere raccolta da noi. Se acquista sul sito web di Benelli, raccoglieremo il Suo nome, indirizzo di posta/spedizione/fatturazione (incluso il codice postale), informazioni di contatto, indirizzo di posta elettronica, numero di carta di credito o altre informazioni relative al servizio di pagamento.
  • Dati Personali che ci vengono forniti attraverso il Suo utilizzo dei Servizi Benelli, quali informazioni relative al dispositivo, al registro o alla posizione.

 

Non raccoglieremo dati personali sensibili.

Raccogliamo anche Dati Personali attraverso l'uso dei cookie. I cookie sono piccoli file di dati che salvano e recuperano informazioni sulla visita a questo sito - ad esempio, come Lei è entrato nel nostro sito, come ha navigato attraverso il sito, e quali informazioni sono state di Suo interesse. Per ulteriori informazioni al riguardo La preghiamo di leggere la nostra informativa sui cookie .

Come utilizziamo i Suoi dati?

Analizziamo i Suoi dati per stabilire ciò che è più efficace sul nostro sito, per individuare i modi più idonei per migliorarlo e, infine, per stabilire come adeguare il nostro sito in modo da renderlo più efficace per Lei e gli altri utenti. Possiamo utilizzare i Suoi dati anche per altre finalità, quando siamo autorizzati a farlo per legge, come ad esempio per soddisfare le richieste delle autorità pubbliche o per condurre indagini interne. Scopra di più su come utilizziamo i Suoi Dati Personali.

Possiamo anche inviarle comunicazioni per posta elettronica in risposta alle Sue richieste. Se Lei si è iscritto alla nostra newsletter e ha acconsentito a ricevere ulteriori comunicazioni, potremo anche inviarle comunicazioni di marketing per posta elettronica, come ad es. aggiornamenti sui prodotti o altre informazioni di marketing sui nostri prodotti e servizi.  A questo proposito, ricordi che può revocare il Suo consenso in qualsiasi momento.

Condivideremo i Suoi dati con terzi?

Nella nostra veste di organizzazione globale, i dati che raccogliamo possono essere trasferiti a livello internazionale all'interno dell'organizzazione Benelli in tutto il mondo.  Inoltre, a volte possiamo condividere i Suoi dati con terze parti, come i nostri prestatori di servizi.

Limitiamo l'accesso ai dati personali che La riguardano ai dipendenti che riteniamo debbano ragionevolmente entrare in contatto con tali dati per fornire prodotti o servizi o per svolgere il proprio lavoro. A questo proposito, formiamo il nostro personale sui loro obblighi in materia di privacy.

Trasferimenti internazionali dei dati personali

Lei prende atto e acconsente al trasferimento, alla memorizzazione, all'utilizzo o al trattamento dei Suoi dati a/presso Benelli e alle sue società affiliate e/o ai suoi prestatori di servizi che potrebbero trovarsi in un paese diverso dal Suo. Tutti i suddetti trasferimenti, le memorizzazioni o i trattamenti dei Suoi dati saranno soggetti alla Informativa sulla privacy e alle leggi applicabili in materia di protezione della privacy e sicurezza dei dati personali.

Per il trasferimento internazionale dei dati personali raccolti nello Spazio economico europeo e in Svizzera utilizziamo clausole contrattuali tipo approvate. Benelli, come società globale, vanta una serie di entità giuridiche in diverse giurisdizioni che sono responsabili dei dati personali che raccolgono e che vengono trattati per loro conto. Scopra di più su Organizzazione globale di Benelli.

Come proteggiamo i Suoi dati?

La protezione dei Suoi dati è importante per noi. Tratteremo i Suoi dati in conformità con la legislazione applicabile in materia di protezione dei dati e adotteremo le misure appropriate per garantire la sicurezza di questo sito.  Prevediamo garanzie fisiche, elettroniche e procedurali conformi alle leggi e ai regolamenti nazionali per proteggere i Suoi dati personali, incluse, a titolo esemplificativo e non limitativo, quelle indicate nel Regolamento generale sulla protezione dei dati n. 679/2016 ("RGPD"). Ci assicureremo di avere adeguate misure di sicurezza fisiche e tecnologiche per proteggere i Suoi dati, indipendentemente da dove vengano conservati. Ci assicureremo che quando esternalizziamo qualsiasi processo, il fornitore disponga di misure di sicurezza adeguate.

Come Lei può accedere a, modificare o eliminare i Suoi dati?

Per qualsiasi domanda relativa al trattamento dei Suoi dati personali o per esercitare uno dei seguenti diritti, La preghiamo di contattarci all'indirizzo privacy@benelli.com.

  • Lei ha diritto (nelle circostanze e alle condizioni, e fatte salve le eccezioni, previste dalla legge applicabile) a:
  • Richiedere accesso ai dati personali da noi trattati che La riguardano: tale diritto Le dà facoltà di sapere se siamo in possesso di dati personali che La riguardano e, in caso affermativo, di ottenere informazioni su tali dati e una copia degli stessi.
  • Richiedere la rettifica dei Suoi dati personali: tale diritto Le dà facoltà di far correggere i Suoi dati personali se sono inesatti o incompleti.
  • Opporsi al trattamento dei Suoi dati personali: tale diritto Le dà facoltà di richiedere che Benelli non proceda più al trattamento dei Suoi dati personali.
  • Richiedere la cancellazione dei Suoi dati personali: tale diritto Le dà facoltà di richiedere la cancellazione dei Suoi dati personali, anche quando tali dati non siano più necessari per il raggiungimento delle finalità.
  • Richiedere la limitazione del trattamento dei Suoi dati personali: tale diritto Le dà facoltà di richiedere che Benelli tratti i Suoi dati personali solo in circostanze limitate, compreso con il Suo consenso.
  • Richiedere la portabilità dei Suoi dati personali: tale diritto Le dà facoltà di ricevere una copia (in un formato strutturato, comunemente usato e leggibile meccanicamente) dei dati personali che ha fornito a Benelli, o di richiedere a Benelli di trasmettere tali dati personali ad un altro titolare del trattamento.

 

Nella misura in cui il trattamento dei Suoi dati personali si basi sul Suo consenso, Lei avrà diritto di revocare tale consenso in qualsiasi momento contattandoci qui. Tenga presente che ciò non pregiudica il diritto di Benelli di trattare i dati personali ottenuti prima della revoca del Suo consenso, né il diritto di proseguire parti del trattamento su basi giuridiche diverse dal Suo consenso.

Se, nonostante l’impegno e gli sforzi da noi profusi per proteggere i Suoi dati personali, Lei ritiene che i Suoi diritti alla privacy siano stati violati, incoraggiamo qualsiasi persona a rivolgersi in prima battuta a Benelli per cercare una soluzione a qualsiasi reclamo. Lei ha diritto di sottoporre in qualsiasi momento un reclamo direttamente alla l'autorità di controllo competente o di adire un tribunale competente nei confronti di Benelli (nel paese in cui vive, nel paese in cui lavora o nel paese in cui ritiene che sia stata violata la legge sulla riservatezza dei dati).

Quali sono i Suoi diritti in ordine alle comunicazioni di marketing?

Lei può esercitare il Suo diritto di impedire comunicazioni di marketing selezionando alcune caselle del modulo sottostante che utilizziamo per raccogliere i Suoi dati personali, o avvalendosi della facoltà di opposizione nei messaggi di posta elettronica che Le inviamo.  Lei può altresì esercitare il diritto di porre termine al ricevimento delle comunicazioni di marketing in qualsiasi momento contattandoci. In tali casi, conserveremo un minimo di dati personali per registrare che Lei si oppone ed evitare di contattarla nuovamente.

Per quanto tempo conserviamo i Suoi dati?

Conserveremo i Suoi dati personali per il periodo necessario a soddisfare le finalità indicate nella presente Dichiarazione sulla privacy, a meno che non sia richiesto o consentito dalla legge un periodo di conservazione più lungo.

Dove posso ottenere ulteriori informazioni al riguardo?

Può trovare ulteriori informazioni sulle modalità e sulle finalità di utilizzo dei Suoi dati, e sui diritti da Lei esercitabili in relazione ai Suoi dati, nella nostra Informativa sulla privacy.







If you want to unsubscribe click here